« Back

Yoga della Risata da soli

Yoga della Risata da soli
Mentre il Movimento della Risata cresceva in popolarità, il Dr. Kataria viaggiava in diverse parti del mondo, diffondendo la filosofia della risata e aiutando la gente ad avviare nuovi Club. A volte, restava in viaggio da sei a sette mesi all'anno , quindi finiva per stancarsi molto.
Cominciava a sentire la mancanza dei suoi appuntamenti con la Risata. Fu allora che decise di praticare anche da solo. Tentò con qualche semplice esercizio, poi continuò a sperimentare sempre nuove tecniche ogni giorno. Si sentiva bene e il risultato era simile a quello che otteneva nei Club. Fortemente motivato, cominciò a ridere da solo per pochi minuti con regolarità. Fu questo l'inizio dello Yoga della Risata da soli.
Perciò, questa pratica non funziona solo quando si è in gruppo, ma anche quando si è da soli. Questa ricetta comprende risate ed esercizi di respirazione profonda, ed è molto salutare per chi cerca metodi alternativi per ridere ogni giorno, per i pazienti che soffrono di disturbi cronici, per chi fa fatica a muoversi e a fare ginnastica. Specialmente nei paesi occidentali, dove i Club si incontrano una volta alla settimana, questo è un modo innovativo di fare pratica ottenendone benefici.
Molti leader e insegnanti hanno sperimentato lo Yoga della Risata da soli con risultati eccellenti. Con questa tecnica si rilasciano le emozioni e ci si mantiene in buona salute.

Fattore volontà

E' molto importante questo fattore perché crea una cornice mentale positiva e aiuta la persona ad aprirsi e a eseguire gli esercizi. Mentre ridi da solo, cerca di mettere impegno nella tua risata, così riuscirai a esprimerti pienamente e a sciogliere le emozioni represse.

Sorveglia il tuo dialogo interiore

Non giudicare la qualità della tua risata. Dì a te stesso che non ha importanza se la risata è naturale. Ridi e gioca come un bambino solo perché si tratta di un esercizio che offre benefici scientificamente dimostrati. Stai portando più ossigeno nel corpo, perché si mantenga in salute. Complimentati con te stesso ogni volta che ridi di più e senza motivo.

Formula 40-giorni

Se continui a praticare lo Yoga della Risata da solo per 40 giorni, avrai costruito una nuova abitudine. Il cervello svilupperà nuovi circuiti neuronali e l'azione diventerà una parte della tua mente inconscia.

Ridere riguarda la giocosità

Poiché la risata riguarda la giocosità, viene direttamente dal corpo e non fa uso di alcuna capacità intellettuale del cervello. Ciò indica chiaramente che la sorgente della risata è all'interno del corpo. Perciò, la si può usare ogni volta che è necessario: basta muovere il corpo secondo lo schema memorizzato. Anche quando si è da soli, si possono individuare metodi ed esercizi che aiutano a indurre la risata nel corpo, cui farà seguito la risata nella mente.
Anche se i Club rappresentano la piattaforma ideale per coltivare la giocosità, è possibile praticare gli esercizi anche da soli. Infatti, questo è il modo più facile per superare barriere psicologiche e inibizioni. Una volta che impari a giocare, la risata diventa un risultato naturale.
Ridere da soli è una tecnica rivoluzionaria, che aiuta a sviluppare un condizionamento positivo di gioia, sperimentando la risata che viene dal corpo, anche senza frequentare un Club regolarmente. Il cervello sviluppa nuove connessioni neuronali per produrre neuro-peptidi e ormoni della felicità che possono essere stimolati dalla ripetizione di questa azione fisica.
Nel linguaggio della PNL, questa neuro-associazione si chiama “ANCORA”. Creando un'àncora gioiosa con il corpo, la mente sperimenta l'emozione della gioia, insieme alle reazioni chimiche che stimola. Possiamo addestrare corpo e mente a ridere. É come imparare ad andare in bicicletta. Una volta imparato, non si dimentica più.

Ogni persona è diversa

Non c'è un solo modo di ridere. Ognuno può sviluppare la propria comfort zone con suoni, gesti e posture diverse, che facilitano il ridere da soli. Poiché ogni persona è diversa, è importante che crei i tuoi esercizi e sviluppi nuove idee per scoprire che cosa funziona meglio per te.
Sempre più gente sta sperimentando con piacere lo Yoga della Risata da soli. Una volta che cominci a ridere e giocare, diventi sempre più creativo.

Linee guida

Apri la bocca un po' di più del solito e indossa un abbigliamento comodo: Non serrare la mandibola. Ogni volta che esegui gli esercizi, apri la bocca un po' più del solito in modo che la risata venga dalla pancia. Se tieni la bocca semiaperta, la risata verrà dalla gola e dalla parte superiore del petto. Indossa abiti comodi per favorire gli esercizi di respirazione e di risate. I pantaloni non devono costringere in vita, per non ostacolare i movimenti addominali.

Durata e orari: Idealmente si dovrebbero impiegare 15 minuti per gli esercizi di respirazione e di risate, con brevi pause di rilassamento. Ma puoi cominciare con 10 minuti e aumentare gradualmente la durata. Lo Yoga della Risata da soli si dovrebbe praticare come prima cosa al mattino perché, così, si stabilisce fin da subito un buon atteggiamento per tutto il resto della giornata. Se pensi di non riuscire a ridere al mattino presto, comincia con qualche esercizio di riscaldamento e di respirazione. In questo modo riesci a caricare il corpo e faciliti la risata. Puoi anche praticare in qualunque momento del giorno per aumentare il livello di energia.

Esercizi di riscaldamento

Prima di incominciare gli esercizi di risate, esegui qualche esercizio di riscaldamento come Ho Ho Ha Ha, la conversazione gibberish e l'affermazione positiva “molto bene, molto bene, yeah”. Questi esercizi saranno tanto più efficaci se li farai stando di fronte allo specchio. Comincia piano e gradualmente aumentane l'intensità. Puoi cambiare tono e ritmo fino a trovare ciò che va bene per te.

Cinque esercizi per ridere da soli

Ecco alcuni esercizi per la tua pratica:

1. Fai finta finché non lo fai per davvero (Fake It Until You Make It)

Lo slogan dei Club della Risata è: ‘Fake it until you make it' (fai finta finché non lo fai per davvero). Ciò si basa sul fatto scientifico per cui, anche se stai simulando una particolare emozione, il corpo non distingue tra un'emozione reale e una simulata.
Così noi fingiamo di ridere per poi ridere in modo naturale.

  • Prova a simulare la risata facendo suoni diversi come Ha ha ha He he he he Ho ho ho.... e continua così per un po' finché ti verrà da ridere, solo ascoltando questi suoni buffi.
  • Prova diversi suoni di risata e trova quelli che ti piacciono di più. Quando li trovi, continua a praticarli.
  • Inizialmente simulare la risata può sembrarti assurdo, ma, con la ripetizione, il tuo corpo si condizionerà e , nel momento in cui comincerai a simulare la risata, ti verrà sempre più facile e naturale.

Tecnica per rinforzare la voce

Il suono della risata

Da bambini gridiamo per esprimerci, ma, una volta diventati adulti. Impariamo a controllare tono e ritmo della nostra voce. Come risultato di ciò, non siamo più capaci di esprimere i nostri sentimenti pienamente.
La libertà di espressione della voce influenza la libertà delle emozioni nella mente e viceversa. Questa è la ragione per cui ognuno ha un suono distinto di risata, che cambia secondo lo stato mentale e il tipo di personalità. Il nostro modo di ridere è una specie di firma. Poiché esiste un legame a due vie tra corpo e mente, se apriamo la voce al suono della risata, possiamo cambiare la nostra espressione emotiva.
Tieni a mente queste cose mentre esegui gli esercizi di Yoga della Risata:

  • Lo scopo degli esercizi di risata e respirazione è prolungare l'espirazione, in modo da svuotare completamente i polmoni. Dopo, si inspira più profondamente e arriva più ossigeno nel corpo. Mentre esegui gli esercizi, cerca di continuare a ridere finché rimani senza fiato. Così, rimuovi l'aria residua dai polmoni.
  • Mentre ridi da solo, tieni il mento verso l'alto perché diventa più facile ridere se guardi in su. Il tratto respiratorio si raddrizza, facilitando il flusso dell'aria.
  • Aprire le braccia e guardare in su crea un linguaggio del corpo felice. A causa del legame corpo-mente questa postura fa sì che nel cervello si rilasci la chimica della felicità.

Rinforzare la voce aiuta a ridere facilmente.

Puoi sperimentare questa tecnica in due modi:

a) Prendi un respiro profondo e comincia a dire Haaaa Haaaa Haaaa Haaaaa Haaa da cinque a sette volte di seguito. Poi cerca di ridere e continua a farlo finché rimani senza fiato. Tieni a mente che il suono Haaaaa Haaaaa e la risata dovrebbero continuare con lo stesso respiro, in modo da svuotare completamente i polmoni. All'inizio potrà sembrarti un po' strano ma presto scoppierai a ridere davvero.

b) Usa il suono delle vocali Aeeeeeeeeeeeeeeee e prolungalo mentre sollevi le braccia sopra la testa. Tieni il mento rivolto verso l'alto e ridi ha ha ha ha. Fai lo stesso con Aaaaaaaaaaaaaaaaaaa
aaaaaaaaaaaaaaaaa......e Ooooooooooooooooo............Ripeti cinque o sei volte, intervallando con respiri profondi.
Le tecniche per rinforzare la voce si applicano meglio quando si sta in piedi, ma si possono anche applicare stando supini. Alcuni preferiscono quest'ultima posizione, perché portano le ginocchia al petto e, in questo modo, si sentono aiutati nella fase di espirazione.

2. Trattenere il respiro

Fai una lunga inspirazione, solleva le braccia sopra la testa e trattieni il respiro mentre fai uno stretching della colonna vertebrale inarcandola leggermente all'indietro. Se trattieni il respiro un pochino di più, è più facile, dopo, scoppiare a ridere. Si fa pressione nei polmoni facilitando così la risata e, gradualmente, il cervello sviluppa nuove connessioni tra respirazioni, stretching, ritenzione del respiro e risata. Diventa un riflesso condizionato. Puoi facilmente farlo da solo, a casa, perché è stato programmato nel tuo corpo.

Una nuova variante

Una variante di questa tecnica è tenere gli occhi chiusi e prendere un respiro lungo. Cerca di trattenere il fiato più che puoi, fino a quando scoppi a ridere. Anticipando la risata, fai sì che poi segua un vero e proprio scoppio di risa. All'inizio, fallo deliberatamente o fai finta di ridere, ben presto sperimenterai la risata spontanea e autentica.

3. Risata da un metro

E' preferibile eseguire questo tipo di risata stando in piedi ma si può anche stare seduti. In posizione eretta, con i piedi leggermente distanziati, porta entrambe le mani a sinistra. Fai scorrere un braccio sull'altro, fino alla spalla opposta, come se misurassi un metro di stoffa. Farai questo esercizio in tre fasi: la prima, quando tocchi il gomito, la seconda quando raggiungi la spalla opposta e la terza quando apri entrambe le braccia, porti il mento verso l'alto, apri la bocca e ridi forte.
Questa tecnica aiuta il movimento del diaframma e consente alla risata addominale di scorrere liberamente. Si ottiene così un effetto catartico, che permette di rilasciare tutte le emozioni represse e ti fa sperimentare un senso di gioia e di libertà.

4. Risata Aloooha

Derivata dal tradizionale saluto hawaiano, è una risata molto stimolante, che provoca una migliore circolazione perché i movimenti del corpo facilitano una maggiore immissione di ossigeno nel cervello. Se la pratichi da solo, ti lascia libero di goderti pienamente un senso di benessere e di felicità.
E' ideale al mattino, appena svegli, mentre si è ancora a letto. Mettiti sulle ginocchia e poni un cuscino di fronte a te. Solleva le braccia, spingi in alto il mento e comincia con un Aloooooo prolungato in crescendo. Termina dicendo forte Haaa e ridi. Muoviti verso il basso mentre fai questo e affonda la testa nel cuscino di fronte a te, continua a ridere finché vuoi, finché ti fa piacere.
Mentre ti butti sul cuscino puoi anche coprire il capo con le braccia, mentre continui a ridere. In questo modo, faciliti il flusso d'aria. Molti trovano questo esercizio stimolante.
Si può eseguire anche stando in piedi. Solleva le braccia, porta il mento verso l'alto e pronuncia Aloooo in crescendo. Termina con Haaaa mentre ridi forte e abbassi le braccia e il capo leggermente.
Questo esercizio è sconsigliato per chi soffre di vertigini. Ricorda anche di imbottire il letto con cuscini, in modo da non farti male quando vai giù.

5. Ginocchia al petto

Questo esercizio facilita il movimento del diaframma attraverso la compressione dei muscoli addominali. Aiuta anche ad aumentare il flusso di sangue al cervello, migliorando la circolazione. Comprende alcuni semplici step per spingere le ginocchia e lasciarle andare, mentre espiri e inspiri.

  • Mettiti supino, porta le ginocchia al petto e abbracciale.
  • Mentre fai questo movimento, porta il mento verso l'alto e tieni la bocca leggermente aperta mentre espiri. Ciò aiuta a raddrizzare il tratto respiratorio e permette il libero passaggio dell'aria.
  • Nello step successivo, rilascia le ginocchia e inspira profondamente.

Come si usa questa tecnica nello Yoga della Risata da soli?

Quando porti le ginocchia al petto e spingi il mento verso l'alto, usa la tecnica di rinforzo della voce. Fai Haaaaaaa in crescendo e poi comincia a ridere. Prendi qualche respiro profondo fra due scoppi di risate. Mentre ridi, puoi tenere gli occhi aperti o chiusi, come preferisci.

  • Hits: 0
Bookmark and Share