« Back

Che cosa succede in una sessione di Yoga della Risata

Le sessioni di Yoga della Risata sono guidate da leader o teacher che spiegano, controllano e danno le istruzioni necessarie per iniziare e completare i diversi esercizi. Il leader aiuta i partecipanti a eseguire gli esercizi insieme, in modo da migliorare la dinamica del gruppo.

Nella maggior parte degli esercizi di Yoga della Risata, i partecipanti continuano a muoversi, mantenendo il contatto visivo tra di loro. La maggior parte delle sessioni si concentra sul divertimento piuttosto che sulla forza. La sessione di risate incoraggia a coltivare la giocosità tipica di quando si era bambini.

Una tipica sessione di Yoga della Risata comprende quattro step:

Step 1. Si battono le mani e si eseguono gli esercizi di riscaldamento

Si battono le mani, tenendole parallele tra loro, mantenendo un buon contatto “palmo contro palmo, dito contro dito”, stimolando così i punti della digito-pressione e aumentando, di conseguenza, i livelli di energia.

Quindi, si aggiunge un ritmo al battimani, per aumentare ulteriormente l'energia e la sincronicità del gruppo, tipicamente un ritmo “1-2, 1-2-3”. Poi si aggiunge il movimento. Ci sono molte varianti, ma, in generale, si spostano le mani se e giù e di lato, mentre si cammina a tempo. Mentre ci si muove, si canta tutti insieme HO, HO, HA-HA-HA. Queste vocalizzazioni corrispondono a forti espirazioni addominali, che stimolano la respirazione diaframmatica. Aggiungere movimenti quasi di danza contribuisce ad aumentare la sensazione di gioia. In questo modo costruiamo energia positiva, mobilizziamo il diaframma, creiamo una buona dinamica di gruppo in preparazione della risata vera e propria.

Gibberish – esercizio di riscaldamento:

Il gibberish è il linguaggio dei suoni privi di significato. I bambini si esprimono in gibberish quando imparano a parlare . Lo si può usare come esercizio di riscaldamento, per aiutare le persone a sciogliersi e a ridurre inibizioni e timidezza.

Step 2: Esercizi di respirazione profonda

Gli esercizi di risate sono intervallati da esercizi di respirazione profonda che aiutano a ripulire i polmoni, portando, al tempo stesso, rilassamento a livello fisico e mentale.

Step 3: La giocosità dei bambini

Uno degli obiettivi dello Yoga della Risata è coltivare la giocosità tipica dei bambini, che aiuta a ridere senza motivo. Una affermazione positiva, spesso usata dopo un esercizio, è: MOLTO BENE (si battono le mani), MOLTO BENE (si battono le mani), YAAAAAAY (si sollevano le braccia a forma di Y, con i pollici rivolti verso l'alto, con la tipica esuberanza infantile).

Step 4: Esercizi di risate

Ci sono tre tipi di esercizi:

1. ispirati allo Yoga – Derivano dalle posture dello Yoga.

2. esercizi giocosi – Questi esercizi aiutano a ridurre inibizioni e timidezza, a trasformare la risata indotta in risata incondizionata. Spesso includono tecniche ispirate alla improvvisazione teatrale, che aiutano a cambiare stato mentale, immaginando una situazione e giocando un ruolo. Esempi famosi sono la risata da un metro, la risata del frullato, la risata del cellulare e quella della zuppa bollente.

3. esercizi basati su un valore – Questi esercizi sono studiati per “programmare” sentimenti positivi verso azioni o situazioni, aiutando ad affrontarle ridendo, insegnando così al nostro subconscio nuove risposte automatiche. Esempi famosi sono la risata della carta di credito, quella dell'apprezzamento, del saluto e del perdono.

Esercizio fisico con la risata

Alcuni hanno incorporato qualche leggero esercizio fisico tra due scoppi di risa, specialmente quando i Club si incontrano al mattino, con persone anziane o altri gruppi speciali. Gli esercizi fisici sono indicati per favorire la mobilità attraverso lo stretching, oppure sono studiati per alleviare i dolori cervicali, la rigidità del collo e delle spalle e altri tipici acciacchi della vecchiaia. Alcuni gruppi eseguono gli esercizi in modo dinamico e hanno sviluppato tecniche analoghe al power Yoga. Questa scelta può aiutare a raggiungere livelli più elevati di energia.

Meditazione della Risata

Gli esercizi di Yoga della Risata sono spesso seguiti dalla cosiddetta Meditazione della Risata. In questo tipo di meditazione, la risata scorre come l'acqua di una fontana. Si tratta di un'esperienza spontanea e più profonda di quella che si ottiene con i soliti esercizi di Yoga della Risata.

Linee guida per raggiungere questo stato meditativo:

  • Sedete comodamente in un semicerchio, in modo che tutti possano mantenere un buon contatto visivo gli uni con gli altri, e siano abbastanza vicini tra loro.
  • Non si dovrebbe parlare e nemmeno cercare di comunicare con sguardi, espressioni buffe o altro. Lo scopo è disimpegnare la mente consapevole.
  • Sedete in silenzio con gli occhi chiusi, prendendo consapevolezza del vostro respiro. Dopo una breve pausa i silenzio, aprite gli occhi e mettetevi in una posizione rilassata, che non sia una postura dello Yoga.
  • Iniziate a fingere una risata piano piano, poi aumentatene gradualmente l'intensità. Presto qualcuno scoppierà in una risata autentica e gli altri seguiranno, per contagio emotivo. Se non dovesse succedere, potete alternare momenti di quiete con esercizi di Pranayama, che stimolino il diaframma, finché si manifesta la risata naturale. A quel punto, normalmente, ci si sdraia sul pavimento e si lascia scorrere la risata.
  • Capita che qualcuno sperimenti un vero e proprio stato catartico durante la Meditazione della Risata. Ciò è molto positivo, perché si rilasciano emozioni forti e problemi emotivi che possono essere stati repressi per anni.
  • La risata può mischiarsi alle lacrime e perfino alla rabbia, perché le emozioni vengono a galla e si sciolgono in una meravigliosa catarsi pacificatrice. Se ciò dovesse verificarsi, lasciate semplicemente che accada, non fate nulla.
  • Il leader riporterà dolcemente dalla meditazione al silenzio, attraverso la consapevolezza del respiro.
  • La risata continuerà a manifestarsi qua e là, ma il leader gradualmente riporterà il gruppo alla calma, prima di iniziare il rilassamento guidato. La durata del rilassamento dipende dal gruppo, dall'intensità della sessione, dalla fase della giornata e da altri fattori.

Esercizi di radicamento dopo lo Yoga della Risata:

Gli esercizi di Yoga della Risata stimolano la circolazione sanguigna, innalzano la pressione arteriosa per un po', prima di riportare tutto al di sotto dei livelli di partenza. I muscoli si contraggono durante la sessione, prima di rilassarsi. Di conseguenza, i reali benefici dello Yoga della Risata non si avvertono durante la fase di stimolazione, bensì dopo la sessione, in fase di rilassamento.

In 12 anni di esperienza con lo Yoga della Risata, in alcuni casi, si sono riscontrati, dopo gli esercizi, una leggera instabilità emotiva o un leggero senso di svuotamento.

Ridere crea una potente energia dinamica, in grado di aprire il subconscio e di rilasciare emozioni represse. Dopo una sessione intensa, alcuni possono sentirsi tristi, con voglia di piangere, mentre altri potrebbero sperimentare una certa irritabilità o altre emozioni negative. Per questa ragione, è importante eseguire gli esercizi di radicamento dopo una sessione di Yoga della Risata , in modo da ritornare facilmente alla normalità e consentire alle tecniche di rilassamento di radicare l'energia della risata.

Rilassamento guidato

Dopo la Meditazione della Risata, l'energia può essere troppo alta per poter ritornare immediatamente alla normalità. Per ridurre tale energia, il leader può condurre un tipo di rilassamento guidato, detto anche ‘YOGA NIDRA’, o sonno yogico. Questa rotazione della consapevolezza intorno al corpo induce un profondo rilassamento. Non c'è una sequenza fissa, rigida da seguire.

Humming

Con gli occhi chiusi, prendete un respiro profondo e poi emettete un suono prolungato: "Hummm..." con le labbra che si sfiorano tra loro. Si avvertono le vibrazioni su tutti i muscoli del viso e perfino nella testa. Questo esercizio è ottimo per chi soffre di sinusite cronica perché questo tipo di vibrazione aiuta a sbloccare il muco e aumenta la circolazione sanguigna. Ha un impatto potente sul sistema nervoso autonomo e può attivare il sistema parasimpatico, responsabile del rilassamento.

Questo esercizio è particolarmente efficace se eseguito in gruppo. Quando si emette il suono, tutti insieme, sotto la guida del leader, si crea una risonanza unica che ha un forte effetto calmante. Le persone hanno diverse capacità respiratorie, per cui alcuni possono espirare più a lungo di altri. Quando si guida il gruppo in questo esercizio, si chiede ai partecipanti di tenere il suono il più a lungo possibile, secondo le proprie capacità, poi si inspira e si ripete. Dieci minuti di Humming sono ottimi per il radicamento.

Danza Ho Ho Ha Ha

Anche ballare è una buona forma di radicamento. I partecipanti muovono le mani come se spingessero l'aria in avanti, facendo Ho Ho, poi spingono le mani verso il basso, mentre piegano leggermente le ginocchia dicendo Ha Ha, muovendosi intorno al ritmo delle percussioni.

  • Hits: 0